Ecosimbologia – corso sugli aspetti simbolici, mitologici e poetici della natura

Un corso di approfondimento sulla simbologia della natura, nei suoi diversi aspetti. Il rapporto fra umanità e ambiente; i risvolti poetici e mitologici dei diversi ecosistemi; il complesso e affascinante cosmo simbolico delle piante e degli animali.

📆 Il corso si svolgerà sulla piattaforma Zoom in 5 lezioni (5, 12, 19 e 26 maggio, 1 giugno) dalle 20:00 alle 22:00.
Il costo per l’iscrizione al corso è di 100€.

Descrizione

Un corso di approfondimento sulla simbologia della natura, nei suoi diversi aspetti. Il rapporto fra umanità e ambiente; i risvolti poetici e mitologici dei diversi ecosistemi; il complesso e affascinante cosmo simbolico delle piante e degli animali.

Il relatore è Francesco Boer, scrittore e ricercatore di simboli, curatore di Alchimia dei Simboli e autore del libro Troverai più nei boschi (edizioni Il Saggiatore).

Il corso è rivolto agli appassionati di simbologia, ma anche agli escursionisti e agli amanti della natura. Gli argomenti saranno approfonditi, ma sviluppati in maniera da essere accessibili anche per chi non ha una preparazione specifica.

 


Modalità di svolgimento e iscrizioni:

Le lezioni si svolgeranno online, tramite la piattaforma Zoom. Gli incontri verranno registrati e i video verranno messi a disposizione degli iscritti, dando così la possibilità di seguirli o rivederli anche in differita.

L’inizio delle lezioni è previsto mercoledì 5 maggio 2021, con 5 incontri a cadenza settimanale, a partire dalle ore 20:00.

E’ previsto un attestato di partecipazione al termine del corso per chi ne farà richiesta.

La durata complessiva del corso sarà di circa 10 ore, suddivisa in 5 lezioni da 2 ore ciascuna.

Il costo per l’iscrizione al corso è di 100 €. Se avete già partecipato a uno dei nostri corsi, potete chiederci tramite email un codice promozionale per ottenere uno sconto di 10 euro.

Termine iscrizioni 3 maggio –  per info e supporto tecnico: alchimiadeisimboli@gmail.com

 


Programma completo:

Prima giornata – mercoledì 5 maggio
La Natura e l’uomo

In questa prima giornata, esploreremo il legame simbolico che corre fra noi esseri umani e l’ambiente in cui viviamo. Un rapporto complesso, a volte persino contradditorio, carico di significati e coinvolgimenti emotivi, il più delle volte inconsapevoli. 

Approfondiremo dunque i diversi punti di vista che si affacciano su questa tensione simbolica, tenendo in mente che nessuno di essi è una verità assoluta, bensì uno scorcio parziale su una totalità impossibile da cogliere interamente.

Due mondi o un mondo? 
L’uomo come parte della natura
L’uomo come padrone della natura
L’uomo come nemico della natura

Natura
La Natura come dea
La Natura come madre
Il lato malvagio della Natura
La Natura come risorsa da sfruttare

Il peccato originale
Il senso di distacco e estraneità dell’uomo
L’industria come forza e condanna umana
L’uomo contro l’ordine naturale delle cose
Prometeo e gli angeli caduti del libro di Enoch

Apocalissi umane
Aspetti mitologici e scientifici delle minacce ambientali
L’uomo come distruttore del mondo
L’uomo come salvatore del mondo
Colonizzare nuovi pianeti


Seconda giornata – mercoledì 12 maggio
Simbologia degli ambienti

In questo modulo ci occuperemo del cosmo simbolico rappresentato dai diversi elementi naturali. 
Ogni ambiente risveglia nell’uomo elementi intuitivi, poetici e mitologici: camminare in un bosco o lungo le sponde di un torrente diventa dunque anche un dialogo interiore, un’esplorazione di sè.

La montagna
Come vertice che tocca il cielo
Come centro simbolico del mondo
Come distacco dalla civiltà
La difficoltà della salita e i pericoli di caduta
Esempi mitologici: dall’Olimpo all’Ararat, fino alla Montagna sacra di Jodorowsky

Il fiume
Come simbolo della vita umana: dalla nascita della sorgente al confluire nel mare
Come simbolo del divenire, immagine del trascorrere del tempo
Esempi mitologici: divinità fluviali, le naiadi, il caso del Timavo

Il bosco
Come specchio interiore
Come moltitudine: luogo degli avi e della memoria
Come tempio naturale
Come labirinto in cui perdersi, e ricercare se stessi (labirinto verde)
Esempi mitologici: dal mito di Atteone fino a Cappuccetto Rosso e la selva oscura di Dante

Il mare
Come simbolo dell’inconscio
La marea e le onde
Abisso, forza e vastità
Fonte di ricchezza e di nutrimento
Esempi mitologici: gli dei del mare e i palazzi sottomarini; le sirene; i mostri marini e i vascelli fantasma


Terza giornata – lunedì 17 maggio
Il mondo vegetale

Incontro dedicato al mondo simbolico di alberi e fiori, con un approfondimento sulle piante curative e il loro intreccio mitologico.

L’albero 
Come axis mundi
Come doppio della forma umana
Nella mitologia: l’albero proibito dell’Eden, il mito sumero di Etana, l’Yggdrasil
Come oracolo: gli alberi di Alessandro Magno, le querce di Dodona
Aspetti simbolici delle diverse specie arboree

Il fiore
Similitudine fra prato e cielo stellato
Eros primaverile
Bellezza caduca
Nella mitologia: Attis e le viole; la rosa di Afrodite, di Iside e di Maria; i fiori dei santi cristiani

Le piante curative
Simbologia e mitologia delle piante curative. Intervento a cura di Roberta Schembri – farmacista omeopata, esperta in fitoterapia e spagyria, ricercatrice di miti, piante, archetipi e alchimia.


Quarta giornata – mercoledì 22 maggio
Antropologia animale

Una serata a cura di Andrea Pilloni, ricercatore di antropologia specializzato nei rapporti fra il mondo umano e quello animale, nei suoi vari aspetti – concreti, mitologici, nel folklore e nella magia.

– Il mondo animale come Grande Altro
– L’animale come specchio dell’uomo
– Le trasformazioni dalla licantropia allo sciamanesimo
– I mostri e gli ibridi umano/animale
– Mitologia bestiale: gli animali agli inizi e alla fine del tempo
– La presenza simbolica animale nel mondo dei mass-media


Quinta giornata – martedì 1 giugno
Simboli viventi

In questo ultimo incontro, approfondiremo l’aspetto simbolico di alcuni animali specifici, che per la loro natura e la storia del loro rapporto con l’uomo hanno assunto una notevole importanza nel panorama simbolico della nostra cultura.

Il serpente – Il tentatore dell’Eden, il Caduceo, la simbologia alchemica
L’aquila – emblema dello spirito, e insegna dell’impero
Il lupo – nemico delle fiabe, animale totemico
La farfalla – bellezza, trasformazione, anima
Il cervo – il nobile spirito della foresta, da Sant’Uberto a Miyazaki
Il cinghiale – dalla simbologia celtica alla ruota dell’esistenza del buddhismo
Il gallo – l’araldo dell’alba, il sacrificio di Socrate, il combattimento dei mosaici di Aquileia
Il corvo – i messaggeri di Odino, il trikster della mitologia dei nativi amiericani
Il toro – il sacrificio di Mitra, il ratto di Europa, il padre del Minotauro
Il pesce – abitante degli abissi, simbolo cristiano, avatar di Vishnu
Il ragno – l’abile tessitore, il creatore di trappole